Illegittimità costituzionale degli oneri aggiuntivi per i gestori, oltre i canoni di locazione

torinoLa Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 14 della legge della Regione Piemonte 3 agosto 2004, n. 19 (Nuova disciplina regionale sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici).

L’aspetto rilevante riguarda l’introduzione di oneri aggiuntivi, riguardante il processo delle autorizzazioni per la realizzazione degli impianti, tra cui le istruttorie per i pareri preventivi rilasciati dall’Arpa, e le conseguenti attività di controllo.

La Corte Costituzionale ha stabilito che tale disposizione viola l’art. 117 della Costituzione, in quanto, imponendo il pagamento di oneri non previsti dalla legge statale, si porrebbe in contrasto con l’art. 93 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259 (Codice delle comunicazioni elettroniche), espressione di un principio fondamentale della materia «ordinamento della comunicazione», il quale prevede che «Le Pubbliche Amministrazioni, le Regioni, le Province ed i Comuni non possono imporre per l’impianto di reti o per l’esercizio dei servizi di comunicazione elettronica, oneri o canoni che non siano stabiliti per legge».

Importante sottolineare che la Corte Costituzionale non mette in discussione il rapporto di tipo privatistico tra Comune (o privati) e gestori in base al quale questi ultimi corrispondono un canone di locazione per l’area o l’immobile su cui installare un impianto. […]

Dal Consiglio di Stato indicazioni sulla potestà pianificatoria dei Comuni

La recente sentenza del Consiglio di Stato riafferma la potestà pianificatoria dei Comuni e dà indicazioni circa i metodi consentiti da applicare per la scelta delle localizzazioni.

La sentenza riguarda l’applicabilità dei criteri contenuti nel Protocollo di Intesa siglato tra il Comune di Roma e i gestori per la telefonia mobile. Viene ancora una volta ribadito e rafforzato l’orientamento della giurisprudenza, secondo cui “Le disposizioni poste a tutela di siti ritenuti sensibili sotto diversi aspetti sono legittime SOLO se è comunque consentita «una sempre possibile localizzazione alternativa». Anche se la limitazione viene espressa in termini generici di distanze dai suddetti siti sensibili. […]

Consiglio di Stato riafferma il potere di pianificazione dei Comuni su localizzazione dei ripetitori di telefonia mobile

Imacon Color ScannerUlteriore sentenza del Consiglio di Stato che riafferma il potere di pianificazione dei Comuni in tema di localizzazione dei ripetitori di telefonia mobile.

Il Consiglio di Stato, sulla scia della consolidata opinione giurisprudenziale, ribadisce che “le disposizioni poste a tutela di siti sensibili sono legittime se comunque consentono «una sempre possibile localizzazione alternativa» e non «l’impossibilità della localizzazione». Nel regolamento comunale possono essere quindi ammessi anche limiti di carattere generale all’installazione degli impianti purché sia comunque garantita una possibile localizzazione alternativa degli stessi, in modo da rendere possibile la copertura di rete del territorio nazionale. Possono ritenersi, quindi, legittime anche disposizioni che non consentono (in generale) la localizzazione degli impianti nell’area del centro storico o nelle adiacenze di siti sensibili (come scuole ed ospedali) purché sia garantita la copertura di rete, anche nel centro storico e nei siti sensibili, con impianti collocati in altre aree.” […]

In Friuli per parlare di uso consapevole del cellulare tra gli adolescenti

Un incontro pubblico organizzato da Cordicom FVG in collaborazione con il Comune di Fagagna, con Alfio Turco di Polab e il dott. Canciani della Clinica Pediatrica Universitaria di Udine. Giovedì 19 marzo 2015 – Ore 20.30 Fagagna (Ud) SALA CONSILIARE del MUNICIPIO RELATORI : – dott. Mario Canciani V. Presidente Associazione ALPI – Responsabile Servizio Allergopneumologia, Leggi di piùIn Friuli per parlare di uso consapevole del cellulare tra gli adolescenti[…]

In vigore le Linee Guida per le misurazioni sulle 24 ore

Il 6 gennaio scorso sono entrate in vigore le Linee guida recanti le nuove modalità di misurazione e valutazione dell’impatto elettromagnetico, approvate con Decreto del 2 dicembre 2014 del Ministero dell’Ambiente. Le Linee guida sono state predisposte dal sistema Ispra/Arpa/Appa, e danno in parte attuazione a quanto disposto… Continua nell’area riservata

“Strategia italiana per la banda ultralarga” del Governo. Diffuso il documento ufficiale

Il Piano per la diffusione della banda ultralarga approntato dal governo prevede sgravi fiscali, prestiti a tasso agevolato, altri tipi di condizioni preferenziali di finanziamento per i gestori, nonché la concessione di nuove frequenze a titolo non oneroso. Tra le parole chiave troviamo “innalzamento dei limiti di esposizione” ai campi elettromagnetici per la popolazione. StrategiaBandaUltraLarga2014