Rai3 TGR Molise. A Campobasso con ISDE Medici per l’Ambiente

Intervista ad Alfio Turco di Polab a margine dell’incontro pubblico presso il Comune di Campobasso organizzato da ISDE Medici per l’Ambiente, il 19 aprile 2017, su Campi elettromagnetici e salute. Nel servizio il dott. Terzano, medico ISDE, ed il fisico Alfio Turco affrontano i temi più scottanti. La necessità di contenere l’inquinamento elettromagnetico per la tutela della Leggi di piùRai3 TGR Molise. A Campobasso con ISDE Medici per l’Ambiente[…]

Consiglio di Stato riafferma il potere di pianificazione dei Comuni su localizzazione dei ripetitori di telefonia mobile

Imacon Color ScannerUlteriore sentenza del Consiglio di Stato che riafferma il potere di pianificazione dei Comuni in tema di localizzazione dei ripetitori di telefonia mobile.

Il Consiglio di Stato, sulla scia della consolidata opinione giurisprudenziale, ribadisce che “le disposizioni poste a tutela di siti sensibili sono legittime se comunque consentono «una sempre possibile localizzazione alternativa» e non «l’impossibilità della localizzazione». Nel regolamento comunale possono essere quindi ammessi anche limiti di carattere generale all’installazione degli impianti purché sia comunque garantita una possibile localizzazione alternativa degli stessi, in modo da rendere possibile la copertura di rete del territorio nazionale. Possono ritenersi, quindi, legittime anche disposizioni che non consentono (in generale) la localizzazione degli impianti nell’area del centro storico o nelle adiacenze di siti sensibili (come scuole ed ospedali) purché sia garantita la copertura di rete, anche nel centro storico e nei siti sensibili, con impianti collocati in altre aree.” […]

Molise: le disposizioni regionali sull’inquinamento elettromagnetico

campobasso_castelmonforteLa Legge finanziaria regionale 2013 (L.R. 17 gennaio 2013, n. 4, art. 35) ha introdotto un emendamento alla legge regionale che disciplina l’installazione di antenne per la telefonia mobile, radio e televisione (L.R. 10 agosto 2006, n. 20). Nello specifico, l’emendamento riguarda l’art. 11 “Individuazione delle aree sensibili, definizione delle zone per la localizzazione degli impianti”.

L’emendamento aumenta le distanze minime tra le antenne ed i luoghi definiti come “sensibili”, ossia ospedali, scuole, parchi gioco, residenze per anziani. […]

Il Tar sospende l’installazione ad Ericsson

Nei giorni scorsi il Tar  Molise ha sospeso l’autorizzazione  ad Ericsson di installare un nuovo impianto di telefonia per la trasmissione del segnale telefonico della H3G a soli 200 metri dal villaggio temporaneo post-sisma e a 400 metri dalle scuole.  Soddisfatto Il comitato civico ”Il bene comune” del Comune di Colletorto che  era sceso in campo Leggi di piùIl Tar sospende l’installazione ad Ericsson[…]

Elettrosmog in Molise

Su  Primapaginamolise.com è stato pubblicato un articolo  sulla decisione del sindaco di Santa Croce di Magliano  di  monitorare il livello di inquinamento elettromagnetico presente nel territorio con la possibilità di informare il cittadino in tempo reale dell’andamento dei valori rilevati […]

Cresce la paura per le antenne «selvagge»

Tratto da il tempo.it

Daniela Lombardi

CERCEMAGGIORE La preoccupazione è che l’esposizione ad onde elettromagnetiche possa determinare l’insorgenza di patologie negli abitanti del paese. Il pericolo rappresentato dall’inquinamento elettromagnetico è ormai da tempo riconosciuto a livello scientifico, per questo i cittadini di Cercemaggiore vogliono essere tranquillizzati in merito alla presenza di antenne radiotelevisive e delle telecomunicazioni situate a ridosso del sito di Santa Maria del Monte, area molto vicina al centro abitato. Vogliono sapere, cioé, se corrano rischi per la salute o se l’esposizione a onde nocive sia sotto controllo. Già in passato l’istanza è stata manifestata attraverso una raccolta di firme per chiedere accertamenti appropriati e approfonditi all’amministrazione locale.

[…]

Molise: inquinamento elettromagnetico, servono i regolamenti

Tratto da altromolise.it

Inquinamento elettromagnetico, necessaria l’adozione dei regolamenti di localizzazione degli impianti da parte dei Comuni.

Lo afferma il consigliere regionale Vincenzo Bizzarro, sottolineando tuttavia “l’encomiabile lavoro svolto dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpa), che ha non solo intensificato i controlli delle postazioni di telecomunicazione e radiotelevisive, ma anche attivato azioni di risanamento laddove sono emerse anomalie, a tutela dell’ambiente e della popolazione”. […]